Phased Array e TOFD
PHASED ARRAY
- Linear scan
- Sectorial scan
- La sonda
- Le viste
- Carrellini
- PAUT vs convenzionale

TOFD
- Capitolo 1
- Capitolo 2
- Capitolo 3

ARTICOLI:
- 2019.01.01 Articolo vuoto

VISITA ANCHE:
- RadiografiaDigitale.it
LA TECNOLOGIA PHASED ARRAY

Il termine Phased Array si riferisce all'impiego di una sonda ultrasonora composta da una matrice di cristalli che vengono attivati in fase per poter controllarne il fascio.

La terminologia
Le aperture sono il numero di cristalli della sonda o del gruppo utilizzati simultaneamente nell'ispezione.
Il numero di pulsatori indica il quantitativo di cristalli che possono essere eccitati simultaneamente dallo strumento.
Il numero di canali indica il quantitativo massimo di aperture utilizzabili dallo strumento.
XX:YY indica rispettivamente il numero di pulsatori (XX) e di canali (YY) di uno strumento.

Trasmissione e ricezione del segnale
Trasmissione-Ricezione La tecnologia phased array sfruttando il ritardo di fase nella pulsazione dei vari cristalli per generare il fascio ultrasonoro desiderato.
L'ultrasuono riflesso dall'indicazione verrà quindi acquisito con differenti ritardi dai vari cristalli e il sistema potrà calcolarne forma e posizione.

Focalizzazione Le potenzialità di questa tecnologia sono:
- possibilità di regolare la profondità della focalizzazione;
- possibilità di regolare l'angolo o gli angoli d'emissione;
- possibilità di regolare da larghezza del fascio;
- possibilità di eseguire più scansioni simultaneamente; - una sola sonda copre quindi innumerevoli applicazioni.


NDT Custom S.r.l.           e-Mail: info@ndtcustom.com           P.IVA - C.F.: IT 09399780965           REA: MI–2087586           Capitale sociale: €10.000